Ristorante La Barca

La Barca Ristorante di Ciro, è uno storico ristorante posto sulla affascinante costa salentina. Nonostante la privilegiata posizione, il ristorante, prima dell’intervento di riqualificazione degli spazi, quasi negava il suo affaccio diretto sul mare. La prima operazione fatta è stata quella di recuperare il dialogo con il mare e accentuare la luminosità degli ambienti, attraverso l’uso di ampie vetrate e del bianco, interrotto da allegre macchie di colore delle sospensioni artigianali. La cucina è stata spostata in posizione centrale, al fine di raccogliere intorno a sé clienti e chef unendoli nella condivisione dell’esperienza del cibo e del vino. Le origini grottagliesi dei proprietari e dello chef hanno condizionato il progetto riportando all’interno degli ambienti le atmosfere mediterranee condite dalla presenza di pregiati elementi ceramici delle migliori botteghe artigiane grottagliesi, pezzi unici, progettati appositamente. L’ambiente principale si sviluppa scandito da pannelli movibili che permettono numerose configurazioni in funzione delle esigenze quotidiane. Tali séparé sono stati disegnati con trafori concepiti con stile arabeggiante, richiamando le mashrabiyya della tradizione mediterranea, contribuiscono ad offrire un’atmosfera calda ed accogliente nella quale vivere un’integrale esperienza di coinvolgimento sensoriale.

Anno

2016

Attività svolta

Ristrutturazione di interni

Luogo

Marina di Pulsano (Taranto)

Tipologia

Locale Commerciale - Ristorante

Dati dimensionali

250 mq

La Barca Ristorante di Ciro, è uno storico ristorante posto sulla affascinante costa salentina. Nonostante la privilegiata posizione, il ristorante, prima dell’intervento di riqualificazione degli spazi, quasi negava il suo affaccio diretto sul mare. La prima operazione fatta è stata quella di recuperare il dialogo con il mare e accentuare la luminosità degli ambienti, attraverso l’uso di ampie vetrate e del bianco, interrotto da allegre macchie di colore delle sospensioni artigianali. La cucina è stata spostata in posizione centrale, al fine di raccogliere intorno a sé clienti e chef unendoli nella condivisione dell’esperienza del cibo e del vino. Le origini grottagliesi dei proprietari e dello chef hanno condizionato il progetto riportando all’interno degli ambienti le atmosfere mediterranee condite dalla presenza di pregiati elementi ceramici delle migliori botteghe artigiane grottagliesi, pezzi unici, progettati appositamente. L’ambiente principale si sviluppa scandito da pannelli movibili che permettono numerose configurazioni in funzione delle esigenze quotidiane. Tali séparé sono stati disegnati con trafori concepiti con stile arabeggiante, richiamando le mashrabiyya della tradizione mediterranea, contribuiscono ad offrire un’atmosfera calda ed accogliente nella quale vivere un’integrale esperienza di coinvolgimento sensoriale.